Chrome 51 Beta, consumo dati ridotto e supporto alle API Credential Management

Nuovo aggiornamento per Chrome in versione Beta, che da pochi giorni ha raggiunto larelease 51, introducendo un paio di novità molto interessanti per quanto riguarda la gestione delle password nei siti più visitati e una maggior ottimizzazione delle risorse.

Il primo cambiamento aggiunge il supporto alle API Credential Management, permettendoagli utenti di accedere facilmente ai loro siti web preferiti, utilizzando le credenziali di accesso salvate all’interno del profilo Google Smart Lock.

Per coloro che non fossero a conoscenza delle funzioni di Smart Lock, in pratica è un sistemato che Google ha creato per ricordare tutte le password immesse sui siti web preferiti.Come riportato nel video qui sotto, una volta effettuato l’accesso e salvato le informazioni la prima volta, l’API creerà una finestra di dialogo che si aprirà con uno o più account salvati per quel sito.

Una volta abilitata l’opzione, non sarà più necessario fare affidamento su un servizio di terze parti per memorizzare le password.

La seconda novità interessa invece il consumo di energia durante la navigazione. A partire da questa versione 51 Beta, Google ha iniziato ad integrare alcune funzioni di back-end che riducono il carico di lavoro sul dispositivo, ottimizzando e migliorando i consumi.

Nel grafico a seguire, Google ha testato il consumo energetico di Chrome Beta 51 attraverso11 siti diversi, confrontando i diversi comportamenti ed utilizzi. In alcuni casi, la differenza è praticamente irrisoria, in altri, come durante la navigazione sul sito del Los Angeles Times, ladifferenza si è vista abilitando la nuova pipeline di rendering.

Secondo il changelog di Chromium, il nuovo sistema di rendering riuscirebbe a ridurre i consumi del 30% senza compromettere l’esperienza utente, provare dunque per credere.

fonte: hdblog.it

Rispondi